Gentili Signori Scieri,

E' con grande avvilimento e rammarico che devo
informarVi del rinvio della iniziativa al prossimo 2 Febbraio.

E'
intervenuta in questi ultimi giorni una serie impressionante di
difficolta' su tutto quanto sembrava gia' tranquillamente
fissato: la
sala (fino alla prospettiva di stamane di essere relegati in un cinema
dei lungarni, privo di microfoni!!), il patrocinio del Comune che
chiedeva una nostra nuova lettera con le richieste di ospitalita'
gia'
promesse, e in pratica a sei giorni dalla iniziativa ci e' sembrata
una
condizione assurda di prevedibile fallimento della iniziativa.

Non
potevamo mettere a rischio, oltre la nostra faccia, anche la Vostra
dolorosa fatica di essere comunque presenti.

Per noi la iniziativa e'
solo rimandata al 2 Febbraio p.v., giorno memoriale della morte di
Sandro, e in quella circostanza avremmo davvero grande speranza di
potervi avere comunque con noi, anche perche' (parlando da
militare)
rinunciare a battaglie in cui si stia prefigurando un insuccesso e'
una
cosa intelligente da fare, se non diviene resa, e se significa poter
predisporre maggiori contromisure per garantirsi un esito
soddisfacente.

Mi auguro solo che tutta questa serie di impreviste
difficolta' non si colleghi all'invito ad intervenire, ricevuto
dal
Comandante della Folgore appena tre giorni prima l'inizio della
crisi.

Se aveste gia' mandato i materiali giudiziari provvederemo con
calma a
costruire quel fascicolo che dovevamo rendere disponibile per il 29
Settembre.

Vi allego la lettera inviata al portavoce del Comune di
Pisa, per le Vostre valutazioni.

Perdonatemi ancora per questa
umiliante vicenda in cui Vi ho costretti. E Vi chiamero'
telefonicamente domani 24-9 per scusarmi ancora e personalmente per
quanto accaduto.